Area Studenti

Hai perso la password?
ISSR DonnareginaISSR Donnaregina

La Chiesa di Napoli e i valori dello sport Dalla Diocesi

La Chiesa di Napoli e i valori dello sport

Si è tenuta lunedì 28 novembre, nella suggestiva cornice dello Stadio S. Paolo, la conclusione e premiazione del torneo interparrocchiale “ARRIAP”, in collaborazione con la diocesi di Napoli.

Il progetto “Arriap” nasce a Napoli, ispirandosi all’ undicesimo principio UEFA: “il calcio è un giuoco popolare e nasce dalla strada”. Non è una scuola calcio, ma un’occasione di svago e di pratica sportiva per i ragazzi costretti ad aggregarsi in modo spontaneo ed a giocare in condizioni di elevata rischiosità, spesso in luoghi altamente trafficati. In pratica è la possibilità di accedere al calcio, allo sport, per coloro che non ne hanno la possibilità.

Ogni anno, in questo contesto, la diocesi di Napoli organizza un torneo interparrocchiale: dove si sfidano tutte le squadre che nascono negli oratori parrocchiali.

A premiare i vincitori è stato il Cardinale Crescenzio Sepe, accompagnato dal vicario episcopale don Adolfo Russo e dal delegato diocesano dello sport don Rosario Accardo.

Le squadre vincenti del torneo 2015/2016 sono le quattro categorie divise per anno di nascita:
Categoria piccoli amici - S. Vincenzo Pallotti di Napoli Vomero
Categoria pulcini - beato Nunzio Sulprizio di Mugnano
Categoria Esordienti - Oratorio Rogazionisti Karol della Pineta a Capodimonte
Categoria Giovanissimi - S. Antonio Abate Casoria.
Prima della premiazione hanno sfilato e suonato le bande musicali promosse dalla diocesi e curate da SCABEC (Società Campana Beni Culturali).

Questi alcuni numeri legati al torneo ARRIAP:
Atleti partecipanti: circa 1800;
Squadre partecipanti: circa 150;
Parrocchie partecipanti: 85;
Campetti oratoriali impegnati: 20
Altri campetti: 3

Da questi numeri è possibile comprendere l’attenzione della Chiesa di Napoli nei confronti dello sport, attività fisica che dà la possibilità di unire sotto un’unica passione un gran numero di giovani. Lo sport, infatti è passione, è vita, unisce, confronta… e ha un ruolo educativo: può tirar fuori il meglio da ciascuno di noi.