Area Studenti

Hai perso la password?
ISSR DonnareginaISSR Donnaregina

Segreteria

Prove di esame - Esame finale

Prove di esame

Sono ammessi a sostenere la prova di esame soltanto gli Studenti che risultano in regola con le iscrizioni ed abbiano seguito le lezioni con una frequenza non inferiore ai due terzi delle ore delle singole discipline.

Gli esami sono pubblici e si sostengono esclusivamente presso la sede dell'ISSR.

Ad inizio di seduta il Docente fa l’appello dei prenotati, che possono essere divisi in più turni, a seconda del numero e delle esigenze. Vengono verbalizzate le assenze affinché si dia corso alla sanzione amministrativa prevista.

Lo Studente prenotato non può essere spostato da un appello all’altro nella stessa sessione d’esame.

Non si può ripetere la stessa prova d’esame più di due volte nello stesso anno accademico.

Gli Studenti possono prenotare le prove degli esami di profitto, consegnando in Segreteria gli statini, ricevuti all’inizio di ogni anno accademico, correttamente pre-compilati, fino a dieci giorni prima dell’appello fissato e pubblicato all’Albo, esclusivamente negli orari di apertura al pubblico.

Gli statini erroneamente consegnati fuori termine non costituiscono prenotazione.

Previo pagamento della mora, è possibile prenotare gli esami, in orario di Segreteria, fino a tre giorni prima dell’appello.

Le prenotazioni d’esame possono essere revocate fino a tre giorni prima dell’appello fissato e pubblicato, mediante apposito modulo; il ritiro dello statino avverrà al termine della sessione d’esame.

 

Norme e adempimenti per l'Esame finale

Laurea in Scienze Religiose:

  1. Concordare tema e linee di sviluppo della tesi con il Relatore a decorrere dal II semestre del secondo anno.
  2. Inoltrare istanza di deposito del titolo provvisorio della tesi in Segreteria entro e non oltre i 180 gg. precedenti la data di seduta esame finale.
  3. Procedere alla ricerca in continuo contatto con il Relatore.
  4. Inoltrare in Segreteria, entro e non oltre i 45 gg. precedenti la data di seduta fissata, istanza di difesa, quattro copie della tesi, la prima in originale e tutte con l’approvazione del Relatore, supporto digitale (CD ROM), dichiarazione di conformità del cartaceo rispetto al supporto digitale.
  5. Assicurarsi che la tesi sia costituita da almeno 60 pagine con le seguenti caratteristiche tecniche:
    - impostazione pagina: margini superiore, inferiore, destro e sinistro 3 cm; rilegatura 1,5 cm;
    - tipo di carattere: Times New Roman;
    - dimensione carattere: 14;
    - interlinea: doppia.
    La tesi deve essere di almeno 79.200 battute.
  6. Indicare in Segreteria, entro e non oltre i 45 gg precedenti la data di seduta dell’esame finale, 3 tesi (di aree diverse) scelte dal Tesario per il colloquio interdisciplinare finale.
  7. Sostenere l’esame finale in seduta pubblica.
  8. Il computo per la votazione finale è quello previsto dal Regolamento (art. 11,2)

 

Laurea Magistrale in Scienze Religiose

  1. Concordare tema e linee di sviluppo con il Relatore a decorrere dal II semestre del primo anno.
  2. Inoltrare istanza di deposito del titolo provvisorio della tesi in Segreteria entro e non oltre i 180 gg. precedenti la data di seduta esame finale.
  3. Procedere alla ricerca in continuo contatto con il Relatore.
  4. Inoltrare in Segreteria, entro e non oltre i 45 gg. precedenti la data di seduta fissata, istanza di difesa, quattro copie della tesi, la prima in originale e tutte con l’approvazione del Relatore, supporto digitale (CD ROM), dichiarazione di conformità del cartaceo rispetto al supporto digitale.
  5. Assicurarsi che la tesi sia costituita da almeno 100 pagine con le seguenti caratteristiche tecniche:
    - impostazione pagina: margini superiore, inferiore, destro e sinistro 3 cm; rilegatura 1,5 cm;
    - tipo di carattere: Times New Roman;
    - dimensione carattere: 14;
    - interlinea: doppia.
    La tesi deve essere di almeno 132.000 battute.
  6. Sostenere l’esame finale in seduta pubblica.
  7. Il computo per la votazione finale è quello previsto dal Regolamento (art. 11,3).